ARANCIO

ECCOCI con il quarto dei nostri appuntamenti con cui vi accompagneremo nel mondo degli aromi e degli oli essenziali.
Questa settimana vogliamo parlarvi dell’ “ARANCIO” un olio noto come “Arancio della Cina”
 
Il suo nome botamico è “Citrus aurantium”.
E’ una pianta di origine Asiatica appartenente alla famiglia delle rutacee.
 
E’ utilissimo negli stati di stress, di ansia e nell’insonnia, il suo aroma dolce, delicato e gradevole lo rende adatto ai bambini, nei quali favorisce il sonno.
E’ utile in tutti i disturbi della digestione perchè stimola la produzione di succhi gastrici e combatte meteorismo e flatulenza.
In cosmesi si usa per il trattamento delle pelli scenescenti, per contrastare le rughe ma NON va mai utilizzato prima dell’esposizione al sole.
Stimola l’appetito e il buon umore perchè ha azione rasserenante.
 
ECCO ALCUNI ESEMPI DEL SUO IMPIEGO:
 
IRRITABILITA’: diluire in una tazza di acqua calda o tisana 1-2 gocce di Arancio mescolare ad un cucchiaino di miele.
 
IGENE ORALE E GENGIVITI: mescolare 1-2 gocce di arancio, limone e tea tree in acqua e risciacquare la bocca più volte.
 
CELLULITE: massaggiare le parti interessate mattimo e sera con gocce di arancio e tre di patchouly disciolte in crema anticellulite effetto urto.
 
NOTA BENE: si consiglia sempre di verificare la tollerabilità individuale alle essenze prima di utilizzarle, usandole prima in piccolissime quantità diluite in acqua, olio vegetale(es. mandole) oppure in crema neutra. Solo dopo aver accertato che non comporta reazioni allergiche, utilizzarle in concentrazioni maggiori.
 
E voi avete mai usato questo fantastico olio?Per qualsiasi curiosità o chiarimento non esitate a contattarci al numero 3937190486 o tramite il nostro facebook  https://www.facebook.com/soluzionebenesseretv/
 
Appuntamento alla prossima settimana anche nel nostro blog per conoscere meglio il PATCHOULY
Condividete! #soluzionebenessere #oliiessenziali

arancio

LAVANDA

ECCOCI con il terzo dei nostri appuntamenti con cui vi accompagneremo nel mondo degli aromi e degli oli essenziali. Questa settimana vogliamo parlarvi della LAVANDA un olio noto come “Lavanda dei giardini”
Il suo nome botamico è lavandula vera, lavandula officinalis. Originario del bacino mediterraneo, diffuso soprattutto nell’ Europa meridionale.
Svolge un’azione rilassante sui muscoli striati, sulla muscolatura viscerale, sulla psiche, sulle emozioni e questo lo rende utile nei campi intestinali e nei dolori mestruali, nelle contratture muscolari, negli stati di agitazione nervosa, nello stress e in caso di insonnia o cattiva qualità del sonno. Il suo profumo così fresco e dolce aiuta a superare i momenti di ansia e gli attacchi di panico.
E’ un toccasano per la pelle: lenisce gli arrossamenti, calma il prurito, aiuta la guarigione delle ferite e rende le cicatrici meno evidenti.
E’ l’unico olio essenziale che può essere utilizzato puro sulla pelle anche per lunghi periodi.
Ecco alcuni esempi del suo impiego:
OTTITI E MAL D’ORECCHIE: applicare nell’orecchio 1-2 goccie di lavanda pura, coprire con panno caldo, ripete 2-3 volte al giorno per 3-4 giorni.
USTIONI: applicare la lavanda sulla scottatura. Per le scottature solari applicare 5-6 goccie di lavanda e 2-3 di menta (per rinfrescare) mescolare al dopo sole.
PIAGHE E FERITE RECIDIVANTI: applicare 2 volte al giorno una miscela di 3 goccie di limone e 5 di lavanda sciolte in un cucchiaio di olio di oliva.
NOTA BENE: si consiglia sempre di verificare la tollerabilità individuale alle essenze prima di utilizzarle, usandole prima in piccolissime quantità diluite in acqua, olio vegetale(es. mandole) oppure in crema neutra. Solo dopo aver accertato che non comporta reazioni allergiche, utilizzarle in concentrazioni maggiori.
E voi avete mai usato questo fantastico olio?Per qualsiasi curiosità o chiarimento non esitate a contattarci al numero 3937190486 o tramite il nostro facebook https://www.facebook.com/soluzionebenesseretv/
Appuntamento alla prossima settimana anche nel nostro blog per conoscere meglio L’ARANCIO.

EUCALIPTO

ECCOCI con il nostro secondo dei nostri appuntamenti con cui vi accompagneremo nel mondo degli aromi e degli oli essenziali.
Questa settimana vogliamo parlarvi dell’ “EUCALIPTO” un olio noto come ” Albero della Febbre.”
 
Il suo nome botamico è EUCALYPTUS GLOBULUS originario dell’Australia, ma diffuso in tutta la zona costiera del Mediterraneo, divenuto famoso nell’ottocento a seguito del suo utilizzo nella campagna di bonifica delle paludi.
 
Svolge un’azione ipoglicemica, febbrifuga, vermifuga e disinfettamente delle vie urinarie.
Favorisce la ricrescita delle cellule epiteliali, quindi è utile in caso di piaghe e scottature.
E’ l’olio di elezione nelle malattie di rafreddamento, perchè libera il naso e facilita la respirazione.
La sua essenza, ottenuta dalle bacche, è fortemente antisettica e balsamica.
 
Ecco alcuni esempi del suo impiego:
 
FEBBRE: massaggiare le zone ghiandolari (collo,ascelle, polsi,caviglie) con una crema possibilmente al timo o tea tree aggiungendo 3\4 goccie di eucalipto. Oppure impacchi freddi con eucalipto sotto piedi e ascelle.
RAFREDDORE e INFLUENZA: fare inalazioni di vapore con 3 goccie di eucalipto e 2 di timo oppure di pino.
Mettere alcune goccie sul cuscino oppure mescolare 3\4 goccie sulla crema e frizionare sulle zona bronchiale.
CISTITE: massaggiare sul basso ventre con 3\4 goccie di eucalipto in crema tea tree almeno 2 volte al giorno.
 
NOTA BENE: si consiglia sempre di verificare la tollerabilità individuale alle essenze prima di utilizzarle, usandole prima in piccolissime quantità diluite in acqua, olio vegetale(es. mandole) oppure in crema neutra. Solo dopo aver accertato che non comporta reazioni allergiche, utilizzarle in concentrazioni maggiori.
 
E voi avete mai usato questo fantastico olio?Per qualsiasi curiosità o chiarimento non esitate a contattarci al numero 3937190486 o tramite il nostro facebook https://www.facebook.com/soluzionebenesseretv/

eucalipto
 
Appuntamento alla prossima settimana anche nel nostro blog per conoscere meglio LA LAVANDA.
Condividete! #soluzionebenessere #oliiessenziali

GLI OLI ESSENZIALI

Imparare a conoscere gli oli essenziali e le loro virtù curative, impiegarli al meglio per riconquistare la forma fisica, ritrovare l’armonia e sentirsi più belli.
Questa è la piccola novità che vogliamo introdurre per voi, un appuntamento fisso per scoprire le azioni e gli usi di queste sostanze pregiate che usiamo sempre nei nostri trattamenti.
Cominciamo col capire cosa sono gli oli essenziali, queste miscele complesse di sostanze profumate che le piante producono e immagazzinano in diverse parti: fiori, foglie, frutti, la cui quantità e qualità di essenza dipende da specie, clima e tipo di terreno dove nasce e cresce il vegetale.
Tutti gli oli essenziali hanno in comune diverse proprietà: hanno una consistenza oleosa di colore giallo, sono sostanze liposolubili, si sciolgono bene nell’olio e nell’alcol, sono estremamente volatili, non si miscelano con l’acqua e sono facilmente infiammabili… Da NON confondere con gli oli vegetali che servono solo per nutrire, ammorbidire e proteggere la pelle.
Nonostante i tentativi di sostituire le sostanze naturali con quelle sintetiche, rivelatesi inefficaci oltre che dannose, ad oggi gli oli essenziali vengono utilzzati nell’aroma terapia per i loro effetti su corpo, mente, spirito ed emotività dell’essere umano.
Appuntamento alla prossima settimana anche nella nostra pagina Facebook.oli essenziali